I Nostri Progetti

Scopri i Progetti che siamo fieri di aver accolto su Think Thank You



DOVE

D O V E [ dʌv ], un luogo fisico, un centro costruito dentro la città, fatto di spazi e materia, dove possano incontrarsi famiglie, generazioni.

VisiON

VisiON un progetto INTERDISCIPLINARE di riqualificazione economica, sociale Per RIGENERARE le aree urbane

touch the music!

TOUCH THE MUSIC! è un grande investimento sulla contemporaneità. La mostra, unica nel panorama italiano

Coming Soon...

Cosa bolle in pentola


After Hour
Flike
Buy It
Progetto T


INIZIA L'AVVENTURA...



Inviaci il tuo Progetto

THINKTHANKYOU scommette su di te, sui tuoi progetti, sui tuoi valori, sulla tua ambizione di essere differente e Tu… vuoi scommettere su THINKTHANKYOU? Descrivi in 100 parole la tua proposta.

About Us

Stare sul filo è vivere, tutto il resto è aspettare


Riccardo Bertoni

Se in questi tempi essere ottimisti è rivoluzionario, Riccardo Bertoni viaggia coraggioso sfidando il presente con un solo bagaglio, il futuro.
Per Bertoni la vita umana è una commedia che bisogna recitare seriamente con pragmatismo, concretezza e capacità di adattamento. Al cinismo sbruffone dilagante oppone le sue idea-forza: cultura del lavoro e della professionalità, sfidando il rigor mortis dell'accademia, delle etichette.
Mai avrebbe pensato che facendo l'architetto (www.bertoniassociati.it) in giro per il mondo le avventure e le incognite sarebbero state così tante e così epiche, imparando a dire di no a chi gli chiedeva di fare qualcosa di contrario ai propri principi. La ricerca porta Riccardo Bertoni a progettare miscelando all'intuizione del momento, gli elementi peculiari della tradizione ed i materiali caratteristici del luogo. Ha insegnato all'Università di Firenze, ha tenuto conferenze alla California State University, alla Syracuse University e alla National University of Singapore. Insofferenti agli obblighi corporativi, sono lo spirito di avventura e l'irrequietezza che lo definiscono, con il sorriso di chi sa che il suo destino, può dipendere dall'abilità con la quale riesce a costruire relazioni con gli altri. Ingegnoso, pragmatico, comunicativo orientato a lanciare sfide, a provocare cambiamenti negli stili. Sta nel mondo per abitarlo e trasformarlo, facendosi regista della vita propria e della comunità nella quale vive, intraprendendo tutto quanto sia possibile fare, soprattutto quando è necessario rischiare. La sua riflessività in azione lo ha spinto a fondare THINK THANK YOU.


Edoardo Tabasso

Fai quel che devi accada quel che può una frase che più di tutte definisce il suo saper fare e il suo saper essere. Tabasso non si sgomenta della realtà bensì la tratta come un compito, un'invenzione. Per lui le idee non sono altro che realtà non ancora nate, per questo la sua tensione ideale lo sprona affinché l'impossibile non diventi improbabile.
Ha svolto esperienze pluriennali nel campo della comunicazione politica, della promozione del cinema italiano all’estero e in alcune fondazioni culturali dove ha ricoperto ruoli di responsabilità e di progettazione scientifica e formativa e nell’ideazione e realizzazione di eventi culturali e mostre.
Sociologo, ricercatore, ha insegnato in molte università italiane e straniere, ha scritto articoli e qualche libri, che lui non esita a definire extraparadigm. Si ostina a rimanere un “cacciatore di tartufi” un etnografo pop che naviga a vista tra esperienze personali, incontri inaspettati, giornali, romanzi, documentari, film, canzoni, drama tv.
Il suo tool kit è saper realizzare team building, affrontare problem solving; intercettare rischi e imprevisti per trasformarli in opportunità.
Lo fa per persone, imprese, politici, associazioni.
Ha fondato con Marco Bracci FLICK, factory culturale per promuovere il legame sinergico tra contemporaneità, cultura pop e musica: una proposta originale di nuova economia culturale. Vorrebbe che i suoi figli imparassero ad andare in surf e spera un giorno di andare a vivere in Sardegna.
Ha incrociato Riccardo Bertoni e la loro ambizione è che TTY sappia immaginare e realizzare extrapadigm concettuali e professionali.


Alessandro Cardini

Alessandro Cardini vive tra Varsavia e una casa tra le colline toscane con un gatto, tanti libri, qualche vecchia chitarra di cui è un apprezzato collezionista, che si diverte a modificare e qualche volta a suonare. La laurea in architettura lo ha portato a lavorare a numerosi progetti come per esempi cantieri navali in Costa azzurra, un grattacielo a Mosca, un parco a tema a Dubai, e alcune ville alle Isole Vergini.
Eclettico innovatore come Computer Graphic Artist e in continua ricerca di fonti di ispirazione. Possiede numerosi interessi in campo sociale e si lascia coinvolgere con passione in ogni tipo di attività, dimostrando una personalità poliedrica e curiosa associata ad un carattere positivo e schietto. Comunicatore irriverente, bon vivant, esteta, ricercatore appassionato di arte, cinema, musica, fumetto e di tutto ciò che è extraparadigm. I sui difetti sono eqiulibrati alla sua capacità di lanciarsi in sfide professionali senza dimenticarne i valori etici.
Per lui Think Thank You è una partita tutta da giocare.